Risorse per webmaster

L A   C O M U N I T À   V I R T U A L E   I T A L I A N A   P E R   W E B   M A S T E R S

 
 

      Tecnologie
 
      Grafica
 
      Servizi
 
      Raccolte
 
      Recensioni
 
      Analisi
      E-LEARNING
      E-MARKETING
      MOTORI
      DOMINI
      VENTURE
      E-COMMERCE
 
      Disclaimer

   Per tutti
 
  .: Magazine
  .: Editor
  .: Appunti
  .: Gratis
  .: Scripts
  .: Components
 
   Home page

Partner
Comunicati stampa
Proposte di viaggio
Prenotazione hotel
Prenota vacanze
Accessori palmari
Cerca alberghi
Guide turistiche

Livello di difficoltà:Livello di difficoltà: basso  
Un sito Web non è solo la creazione tecnica di documenti Html, Asp o altre tecnologie. E' un insieme di risorse ed energie che solo se calibrate e sfruttate al massimo danno il migliore risultato. La promozione di un sito Web, è una di queste risorse.
 

Permission marketing

Analisi sull'e-marketing
Introduzione
Il permission marketing è un mezzo che se utilizzato bene ha grandissime possibilità ancora oggi sconosciute.
Per impiegare correttamente e in modo più redditizio questo strumento occorre considerare i clienti come parte integrante del programma di business dell’azienda.
Tale concetto non è stato ancora acquisto da grossa parte del management, spesso restio nel cogliere i vantaggi garantiti da una coerente campagna di permission marketing.
Inoltre richiede una gran mole di lavoro soprattutto all’inizio.

Obiettivi del permission marketing
1. aumentare la visibilità del sito Web
2. sensibilizzare l’opinione di un pubblico vasto e diverso
3. stimolare nuovi bisogni nella clientela
4. proporre iniziative promozionali a basso costo
5. far sentire il cliente unico

Fattori critici del permission marketing
Il permission marketing consente di differenziare i rapporti con i clienti stabilendo diversi tipi di relazioni.
A ciascun tipo di relazione deve corrispondere un adeguato livello di stile e comunicazione: solo in questo modo sarà possibile costruire relazioni di lunga durata.
Una campagna di permission marketing deve aiutare gli utenti a trovare ciò che desiderano, di conseguenza non è importante solo "ottenere il permesso", in quanto il click di assenso non assicura da sé il possesso e l’attenzione costante del cliente.
Dopo aver raggiunto questo piccolo successo, l’azienda deve lavorare per consolidare il rapporto con il cliente, anticipandone i desideri, personalizzando i contatti e cercando di costruire per sè un’immagine seria ed affidabile.
Una volta che la relazione si è consolidata, è lecito per l’azienda inserire una propria persona di fiducia al fine di superare la freddezza che accompagna le relazioni attraverso la Rete.

Fattori di successo di una campagna di permission marketing
1. una scelta coerente dell’oggetto del messaggio:
scrivere frasi interessanti nascondendo il vero motivo dell’e-mail porta l’utente a cancellarla in un secondo tempo ma lascia in lui un brutto ricordo del mittente;
2. il mittente deve essere una persona o un’azienda conosciuta del destinatario: la diffidenza dei navigatori della Rete è in deciso aumento;
3. garantire la massima serietà dei contenuti dei messaggi: perdere la fiducia dei clienti su Internet è molto più facile che negli altri media;
4. inviare e-mail con allegati di piccole dimensioni: l’utente non è sempre disposto a spendere tempo e soldi per leggere messaggi promozionali;
5. rispettare le preoccupazioni dei clienti relative alla privacy: essi sono spesso diffidenti nel fornire informazioni riservate via Internet

Conclusioni
Ad oggi è difficile quantificare le effettive potenzialità del permission marketing, si tratta indubbiamente di uno strumento di grandi potenzialità ma allo stesso tempo degno di essere gestito con estrema attenzione.
Il PM non e' una rivoluzione ma una tecnica di marketing che, al momento, offre elevatissime opportunita' per differenziarsi nella mente del consumatore e creare un rapporto personalizzato.

Le offerte promozionali su Internet si moltiplicano in continuazione e i messaggi ingannatori o contenenti virus sicuramente rendono i navigatori sempre più diffidenti. Solo le aziende che riusciranno a mantenere presso i clienti un’immagine di onestà e serietà potranno trarre notevoli vantaggi dal permission marketing.
Il tempo sarà una variabile importante poiché fra un po di anni non sarà più una novità e l’effetto stupore sui consumatori è destinato a diminuire, solo altre tipologie di e-mail interattive e visive potranno prolungare "il miracolo" di questo fantastico canale di comunicazione.

Luca Rezzani
Gianluca Caffaratti
 

 
 
Home > e-marketing > ...   © 1999-2017 Risorse.net, tutti i diritti riservati