Risorse per webmaster

L A   C O M U N I T À   V I R T U A L E   I T A L I A N A   P E R   W E B   M A S T E R S

 
 

      Tecnologie
 
      Grafica
 
      Servizi
 
      Raccolte
 
      Recensioni
 
      Analisi
      E-LEARNING
      E-MARKETING
      MOTORI
      DOMINI
      VENTURE
      E-COMMERCE
 
      Disclaimer

   Per tutti
 
  .: Magazine
  .: Editor
  .: Appunti
  .: Gratis
  .: Scripts
  .: Components
 
   Home page

Partner
Comunicati stampa
Proposte di viaggio
Prenotazione hotel
Prenota vacanze
Accessori palmari
Cerca alberghi
Guide turistiche

Livello di difficoltà:Livello di difficoltà: basso  
I motori di ricerca sono un punto di riferimento per ogni Web master. Il loro funzionamento è di vitale importanza per un sito ed è bene conoscerli al meglio per apparire in testa alle ricerche e per trovare altre informazioni per migliorare il nostro sito.
 

Perfezioniamo le nostre interrogazioni ai motori di ricerca

Analisi sui motori di ricerca
Saper ricercare uno specifico argomento e relativo sito Internet, deve essere una delle capacità proprietarie di un buon Web master. Una ricerca di informazioni parte, giocoforza, dai motori di ricerca (search engine in inglese) o dalle directories, erroneamente accumunate ai primi.
Le principali differenze tra questi due tipi di portali, si intuiscono facilmente esguendo una semplice ricerca oppure iscrivendo l'Url del nostro sito ai loro database. I motori di ricerca infatti, indicizzano non solo la Home page di un Web site, ma tutti i files che sono ad essa linkati, cosa che la directory non fa, per il semplice motivo che, nelle directories, l'inserimento dei siti nel database viene effettuato a mano, da personale specializzato, che può o meno accettare il sito. E' per questo che i più classici motori di ricerca come Altavista o Lycos, impiegano molto meno tempo ad indicizzare un sito rispetto alle directories (Virgilio e Yahoo per citare due esempi).
In un search engine, l'unico modo per condurre una ricerca è inserire i termini nell'apposito riquadro ed aspettare che il programma ci restituisca una risposta. Nelle directories invece, si può entrare in una cartella di carattere generale, per esempio Computer, da qui scendere in cartelle di livello inferiore come Software, Internet e così via finché non si arriva ai siti presenti in quella sezione. E' per questo che quando sottopianamo il nostro Url alle directory, va specificato l'argomento trattato nel sito in modo da poter essere inserito nell'apposita sezione.

Non si può dire quali di questi due portali sia la migliore soluzione per le nostre ricerche, visto che in base all'argomento richiesto, uno dei due può offrire un supporto migliore dell'altro. Per la ricerca di audio o immagini ad esempio sono senza dubbio migliori i search engine, mentre per trovare un sito monotematico come AspItalia o lo stesso Risorse.net, può essere molto utile una directory, in modo da eliminare tutte quelle singole pagine scovate dai searh engines che magari nominano appena l'argomento di nostro interesse.

Qualunque informazioni noi stessimo cercando, è importante circoscrivere l'argomento utilizzando i cosiddetti valori booleani. Si tratta di quattro termini: and, or, not e near, che dopo i primi utilizzi, risultano indispensabili per ottenere una risposta accettabile.
Vediamo di esaminarli più da vicino:
  • And: sostituibile dal segno "+", lega due o più termini per la ricerca. In risposta, il motore di ricerca troverà tutti quei termini che contengono tutte e due le parole specificate e non una delle due prese singolarmente. Molti search engine permettono di scegliere l'opzione "Tutte le parole", che frutta lo stesso risultato di questo operatore. Per ricercare Risorse.net ad esempio si potrebbe inserire: risorse+webmaster o risorse and webmaster.

  • Not: l'opposto di And, può essere ovviamente sostituito da "-" ed esclude dalla ricerca quel termine che segue il segno. Per esempio, nella ricerca di Risorse.net, si potrebbe scrivere risorse+webmaster-realizzazione.

  • Or: all'interno della ricerca, specifica che è importante trovare qualsiasi termine da noi specificato. Alcuni search engines hanno l'apposita funzione "Almeno una parola" che ottiene lo stesso risultato dell'operatore. Potrebbe essere usato se si cercassero informazioni su Asp o Php, scrivendo: asp or php.

  • Near: questo operatore rappresenta una perfezione dell'operatore And. Infatti, oltre a trovare i siti che contengono tutte le parole specificate, esse si devono trovare ad un esatta distanza numerata in parole. Il numero di parole che deve esserci per far si che l'operatore Near sia verificato, cambia a seconda del motore di ricerca utilizzato. Per saperne di più, rimandiamo alle specifiche pagine dei search engines.

    Un altro fondamentale operatore sono le virgolette " ". Esse permettono di ricercare i termini nell'identico ordine in cui vengono specificate, per esempio "Risorse gratuite".

    E' chiaramente possibile utilizzare assieme più operatori, per raffinare ulteriormente la nostra ricerca ed essere sicuri di trovare ciò per cui stiamo pagando la bolletta.

    E' importante sapere infine, che alcuni motori di ricerca, in primis Altavista, hanno operatori e opzioni uniche nel loro genere, che permettono di circoscrivere ulteriormente la ricerca. Questa analisi però non vuole favorire un search engine rispetto a un altro e quindi non verranno riportati i comandi proprietari dei vari portali. Abbiamo infatti specificato gli operatori principali e quelli utilizzati da tutti i motori di ricerca, senza sponsorizzarne nessuno in particolare.
  •  

     
     
    Home > motori > ...   © 1999-2017 Risorse.net, tutti i diritti riservati