Risorse per webmaster

L A   C O M U N I T À   V I R T U A L E   I T A L I A N A   P E R   W E B   M A S T E R S

 
 
      Tecnologie
      HTML
      CSS
      DHTML
      FLASH
      ASP
      PHP
      JSP
      PERL
      XML
      SMIL
      WIRELESS
      PALMARI
      APACHE
      MYSQL
      PICOSQL
 
      Grafica
 
      Servizi
 
      Raccolte
 
      Recensioni
 
      Analisi
 
      Disclaimer

   Per tutti
 
  .: Magazine
  .: Editor
  .: Appunti
  .: Gratis
  .: Scripts
  .: Components
 
   Home page

Partner
Comunicati stampa
Proposte di viaggio
Prenotazione hotel
Prenota vacanze
Accessori palmari
Cerca alberghi
Guide turistiche

versione stampabile Mostra una versione adatta per la stampa  

Livello di difficoltà:Livello di difficoltà: medio  
MySQL è il database open source per eccellenza. Cresciuto molto in questi anni, è diventato il DBMS più utilizzato dalla comunità open source e apprezzato anche da chi scrive pagine con tecnologie diverse da PHP e su server diversi da Linux.
 

I tipi di campi stringhe in MySQL

MySQL
Un tipo di dato stringa è un campo che può contenere qualunque tipo di carattere: numerico, alfanumerico, simboli ecc.
Come per i campi numerici ce ne sono di vari tipi, a seconda della quantità di dati che si vuole salvare.

Nella tabella seguente, maggiori informazioni:

Nome del tipo Dimensioni massime Memoria occupata
CHAR 255 byte X byte (*)
VARCHAR 255 byte X+1 byte (*)
TINYTEXT 255 byte X+1 byte (*)
TINYBLOB 255 byte X+2 byte (*)
TEXT 65535 byte X+2 byte (*)
BLOB 65535 byte X+2 byte (*)
MEDIUMTEXT 1,6 MB X+3 byte (*)
MEDIUMBLOB 1,6 MB X+3 byte (*)
LONTEXT 4,2 GB X+4 byte (*)
LONGBLOB 4,2 GB X+4 byte (*)

(*) X è lo spazio occupato dal testo all'interno del campo

CHAR e VARCHAR
Questi due tipi di campi, nonostante la somiglianza nel nome, si comportano in maniera molto diversa. Il primo ha una lunghezza fissa, mentre il secondo è variabile.
Ciò significa che se creassimo un campo CHAR(9) e al suo interno specificassimo "ciao", questo campo occuperebbe comunque 9 byte invece di 4. Con VARCHAR(9) invece, scrivendo al suo interno "ciao" il campo occuperebbe 5 byte (guardare la tabella superiore X+1 dove in questo caso è X=4, quindi 4+1=5).

All'interno di una tabella, non è possibile utilizzarli entrambi. Creando ad esempio due campi nella stessa tabella, uno CHAR e l'altro VARCHAR, MySQL renderà entrambi VARCHAR, come è possibile vedere dall'immagine seguente, realizzata con PhpMyAdmin.

MySQL non ammette CHAR e VARCHAR nella stessa tabella. Nel caso lo facessimo, CHAR diventerebbe VARCHAR


TEXT e BLOB
TEXT e BLOB sono i campi di MySQL dedicati a contenere grandi quantità di dati. Fino a 4,2 GB con i LONGTEXT e LONGBLOB.
Il secondo in particolare, il campo di tipo BLOB sta per Bynary Large Object e consente il salvataggio di interi file nel formato binario. Utile per nascondere file dietro username e password, senza così riuscire a rintracciare il percorso fisico del file (che infatti non esiste, essendo incluso direttamente nel database).

I modificatori
I modificatori previsti da questi tipi di campi sono:
  • BINARY:
    ammesso dai campi CHAR e VARCHAR: i dati salvati saranno trattati come stringhe binarie.
  • DEFAULT:
    ammesso da tutti i tipi di campi: imposta un valore predefinito nel caso il campo fosse lasciato vuoto.
  • NOT NULL:
    ammesso da tutti i tipi di campi: impone che il campo non sia lasciato vuoto.
  • NULL:
    ammesso da tutti i tipi di campi: se il campo non contiene un valore, sarà vuoto.
  • PRIMARY KEY:
    ammesso da tutti i campi, ma è consigliabile impostarlo su dati di tipo numerico. Serve a impostare un indice i quali dati non devono essere vuoti.
Gli altri modificatori: UNIQUE, UNSIGNED e ZEROFILL sono stati trattati nella puntata dedicata ai tipi di dati numerici.
 

 
 
Home > mysql > ...   © 1999-2017 Risorse.net, tutti i diritti riservati