Risorse per webmaster

L A   C O M U N I T À   V I R T U A L E   I T A L I A N A   P E R   W E B   M A S T E R S

 
 
      Tecnologie
      HTML
      CSS
      DHTML
      FLASH
      ASP
      PHP
      JSP
      PERL
      XML
      SMIL
      WIRELESS
      PALMARI
      APACHE
      MYSQL
      PICOSQL
 
      Grafica
 
      Servizi
 
      Raccolte
 
      Recensioni
 
      Analisi
 
      Disclaimer

   Per tutti
 
  .: Magazine
  .: Editor
  .: Appunti
  .: Gratis
  .: Scripts
  .: Components
 
   Home page

Partner
Comunicati stampa
Proposte di viaggio
Prenotazione hotel
Prenota vacanze
Accessori palmari
Cerca alberghi
Guide turistiche

versione stampabile Mostra una versione adatta per la stampa  

Livello di difficoltà:Livello di difficoltà: medio  
Una guida completa alla creazione del proprio sito Web per i palmari. Tecnologie supportate, linguaggi compatibili e layout utilizzabili. Verrà soprattutto analizzata la compatibilità con Avant go, il browser per Palm Os.
 

Schema del sito ideale

Creare un sito Web per palmare
E' bene togliersi fin da subito dalla testa l'idea di poter realizzare un unico sito che sia navigabile da tutti i terminali collegabili in Rete.

Possiamo sì creare delle pagine Web che siano navigabili da Pc (Windows, Mac, Linux ecc.), Web Tv e magari Pocket Pc, ma per restare nella piena compatibilità tra questi sistemi, dovremo rinunciare a moltissime caratteristiche che sui Pc rendono un sito funzionale, usabile e bello da vedere.
Basti solo pensare alla diversa risoluzione raggiungibile da questi sistemi: una Web Tv non supera i 500 pixel di larghezza mentre un Pc può tranquillamente arrivare a 1600, senza contare poi le risoluzioni dei palmari (Palm, Pocket ecc.).

Il sistema migliore quindi, resta quello di realizzare differenti versioni del proprio sito per ogni diverso dispositivo connesso alla Rete. Per esempio, potremmo creare diverse soluzioni per rendere visibile Risorse.net sui terminali appena citati:
- www.risorse.net: per Windows, Linux, Mac ed in generale macchine con grandi capacità di calcolo, di memoria e di visualizzazione.
- palm.risorse.net: per Palm Os, Pocket Pc, Psion ecc.
- wap.risorse.net: per telefonini Wap.
- webtv.risorse.net: per Web Tv e dispositivi collegabili al televisore.

E' ovvio che questo sopra era solo un esempio, e prima di creare le differenti versioni, è bene analizzare il tipo di target a cui il proprio sito fa riferimento. Un sito per webmaster, come è Risorse.net, non trarrebbe alcun vantaggio a realizzare una soluzione per Web Tv, semplicemente perché chi si collega a Internet dal televisore, è meno disposto all'interattività e alla creazione di pagine Web di chi con la Rete ci lavora magari da anni.

Quando abbiamo detto che è bene creare differenti versioni per i tanti dispositivi disponibili, non abbiamo assolutamente detto che ciò comporterà il doppio, triplo o quadruplo del lavoro. Ogni aggiornamento delle pagine, non deve implicare un aggiornamento per ogni versione del proprio sito.

Questo perché, prima di pensare alla convergenza dei terminali, e quindi degli utenti verso il proprio sito, è bene realizzare una piattaforma di sviluppo del sito Internet che sia massima in scalabilità e personalizzazione.

Cosa intendiamo con questo?
Vogliamo dire che è bene separare i contenuti del sito, dallo stile e dal layout grafico che lo completa. I classici documenti in Html non sono d'aiuto in questo senso e neanche i Css possono svolgere appieno questo compito. Una piattaforma ottimale per il proprio sito, sarebbe quella che mostriamo nell'immagine seguente:

Schema ideale di una piattaforma per un sito Web visibile su differenti terminali
E' ovvio, come si vede bene dall'immagine, che agendo su un solo sistema centrale, il database, possiamo diffondere l'aggiornamento sui diversi terminali senza per questo aver raddoppiato il nostro lavoro. Possiamo inoltre, aumentare la convergenza delle informazioni presenti nel proprio sito, magari aggiungendo una versione per Web Tv che si agganci ai contenuti presenti nel database. A scopo didattico, è bene sapere che al posto del database, sarebbe possibile utilizzare strutture XML, ottime per svolgere questo tipo di lavoro.

Per i terminali meno potenti, come Palm o cellulari, è bene evitare di trasportare l'intero contenuto del sito, ma magari solo le novità o quelle sezioni che l'utente ha interesse a navigare lontano da un Pc.

Tenendo sempre come riferimento l'immagine, è possibile vedere che non abbiamo specificato alcuna tecnologia per i palmari, mentre per i Computer e i cellulari abbiamo indicato Html e Wml.
Questo perché un sito ottimizzato per i palmari, viene realizzato semplicemente utilizzando Html, ma esistono molti accorgimenti da seguire e tanti attributi ammessi in Html ma che non sono supportati dai palmari. Nel proseguo della guida, analizzeremo quali.

<- Introduzione alla guida
Puntata precedente      
  Palm Os, Pocket Pc o...? ->
      Puntata successiva

Torna all'indice
 

 
 
Home > palm > ...   © 1999-2017 Risorse.net, tutti i diritti riservati