Risorse per webmaster

L A   C O M U N I T À   V I R T U A L E   I T A L I A N A   P E R   W E B   M A S T E R S

 
 
      Tecnologie
      HTML
      CSS
      DHTML
      FLASH
      ASP
      PHP
      JSP
      PERL
      XML
      SMIL
      WIRELESS
      PALMARI
      APACHE
      MYSQL
      PICOSQL
 
      Grafica
 
      Servizi
 
      Raccolte
 
      Recensioni
 
      Analisi
 
      Disclaimer

   Per tutti
 
  .: Magazine
  .: Editor
  .: Appunti
  .: Gratis
  .: Scripts
  .: Components
 
   Home page

Partner
Comunicati stampa
Proposte di viaggio
Prenotazione hotel
Prenota vacanze
Accessori palmari
Cerca alberghi
Guide turistiche

versione stampabile Mostra una versione adatta per la stampa  

Livello di difficoltà:Livello di difficoltà: alto  
Il Perl, acronimo di Pratical extraction and report language, è diventato tanto popolare in Rete perché è il linguaggio più utilizzato per la creazine di programmi Cgi residenti su server Http. Può essere sfruttato sia su Web servers Apache che Iis.
 

Pattern Matching

Guida a Perl
Con il termine pattern matching si intende l'operazione di verifica se una certa stringa o una sua sottostringa corrisponde ad un certo pattern, ossia se è costruita secondo un determinato schema.

In Perl l'operatore che consente di effettuare il pattern matching è indicato da ``m/espressione regolare/''; in effetti la lettera ``m'' (match) che precede la coppia di slash (``/'') può essere omessa.

Per verificare se la stringa contenuta nella variabile $a (o una sua sottostringa) corrisponde al pattern descritto da una certa espressione regolare si utilizzerà la seguente istruzione, che restituisce naturalmente il valore ``vero'' se il matching riesce e ``falso'' altrimenti:

$a = /espressione regolare/

Supponiamo quindi di voler leggere dal canale di input standard una stringa immessa dall'utente e di voler verificare se la stringa è strutturata in un certo modo (ad esempio un numero, seguito da uno spazio e quindi da una stringa qualsiasi); il programma potrebbe essere il seguente:

#!/usr/local/bin/perl print "Inserisci una stringa: ";
$a = <STDIN>;
if ($a =~ /^\d+\s.+/) {
print "Ok, il formato della stringa e' corretto\n";
} else {
print "Il formato non e' quello desiderato\n";
}

Supponiamo ora di voler stampare tutte le righe di un certo file che contengono una stringa inserita dall'utente. Un possibile programma per la soluzione di questo semplice problema è il seguente:

#!/usr/local/bin/perl
print "Nome del file: ";
$file = <STDIN>;
chop($file);
-e $file || die "Il file non esiste!\n\n";
-T $file || die "Il file non e' un file di testo!\n\n";
print "Stringa da cercare: ";
$stringa = <STDIN>;
chop($stringa);
open (IN, "< $file") || die "impossibile aprire $file.\n\n";
while ($r = <IN>) {
$r =~ /$stringa/ && print $r;
}
close(IN);

Nell'effettuare il matching di una espressione è possibile tenere memoria di alcune componenti dell'espressione stessa. In un'espressione regolare, ogni termine racchiuso tra parentesi tonde verrà memorizzato e ci si potrà riferire ad esso all'interno della stessa espressione mediante la sequenza ``\n'', dove n è il numero progressivo del termine memorizzato.

Ad esempio la seguente espressione regolare ``descrive'' tutte le stringhe del tipo "x = x":

/^(.+)=\1$/

Infatti l'espressione indica che la stringa deve iniziare ("^") con una certa stringa non nulla ("(.+)") che viene memorizzata in "\1", quindi deve essere presente il simbolo di uguaglianza ("="), e deve terminare ("$") con una stringa identica alla precedente ("\1").

Nelle istruzioni successive ad un pattern matching ci si potrà riferire alle variabili "\n" mediante le variabili "speciali" $n.

 

 
 
Home > perl > ...   © 1999-2017 Risorse.net, tutti i diritti riservati