Programmazione strutturata

Guida a Perl
di M. Liverani

Per rendere più chiari e leggibili i programmi è opportuno rifarsi alle regole della programmazione strutturata. Questo paradigma impone l'uso esclusivo di tre strutture di base per la costruzione di ogni algoritmo. Queste tre strutture possono essere combinate tra loro, giustapponendole o nidificandole una dentro l'altra. Le tre strutture sono rappresentate in figura 3.

Le tre strutture della programmazione strutturata
Fig. 3: Le tre strutture della programmazione strutturata

Ciò che è assolutamente ``proibito'' dalle regole della programmazione strutturata è l'inserimento di salti (``go to'') al di fuori delle strutture iterativa e condizionale; questi salti renderebbero particolarmente illeggibile e poco ordinata la struttura del programma, con pesanti conseguenze sulla sua efficienza e sulla possibilità di apportarvi delle correzioni. In caso di programmi scritti con uno stile particolarmente disordinato si parla di ``spaghetti programming''.

© Risorse.net (www.risorse.net)
pagina in versione stampabile:
http://www.risorse.net /perl/programmazione.asp?print=ok