Risorse per webmaster

L A   C O M U N I T À   V I R T U A L E   I T A L I A N A   P E R   W E B   M A S T E R S

 
      Tecnologie
      HTML
      CSS
      DHTML
      FLASH
      ASP
      PHP
      JSP
      PERL
      XML
      SMIL
      WIRELESS
      PALMARI
      APACHE
      MYSQL
      PICOSQL
 
      Grafica
 
      Servizi
 
      Raccolte
 
      Recensioni
 
      Analisi
 
      Disclaimer

   Per tutti
 
  .: Magazine
  .: Editor
  .: Appunti
  .: Gratis
  .: Scripts
  .: Components
 
   Home page

Comunicati stampa
Proposte di viaggio
Prenotazione hotel
Prenota vacanze
Accessori palmari
Cerca alberghi
Guide turistiche


Livello di difficoltà:Livello di difficoltà: alto  
Php, acronimo di Hypertext pre processor, è una tecnologia server side che permette di programmare con i Web servers Apache. Il suo funzionamento è simile ad Asp di Microsoft con Iis, le pagine vengono compilate dal server ed inviate, come mero Html, al client.
 

Guida a Php

Hypertext preprocessor
Pubblicità

Configurazione di PHP su Windows e Linux

A questo punto siamo pronti per configurare PHP. Per chi ha installato il programma su Windows, accertatevi di aver copiato il file php.ini nella directory C:\Windows.
Apritelo con un editor di testo e dateci un'occhiata. Le varie opzioni sono spiegate molto bene e di solito le impostazioni di default vanno bene. Controllate che le impostazioni che seguono siano settate come indicato:

magic_quotes_gpc = On
doc_root = (specificate il percorso della root del vostro server Web)
extension_dir = (specificate il percorso della directory nella quale avete installato PHP)

Adesso dovete impostare il vostro server Web in modo che interpreti i file .php usando il modulo PHP. Le impostazioni cambiano da server a server, per questo controllate la documentazione del software a vostra disposizione. Tenete conto che nella maggioranza dei casi si tratta di seguire la stessa procedura applicata ai file .pl (ovvero ai CGI in Perl).

Riavviate il server e siete pronti a lavorare!

Configurazione di MySQL su Windows e Linux

Adesso che il server MySQL è installato e attivo, la prima cosa da fare è quella di impostare una password per l'utente root, ovvero l'utente che è in grado di compiere tutte le operazioni su MySQL, compresa quella di fermare il server. MySQL permette l'accesso ai dati contenuti nei database esclusivamente agl utenti autorizzati, per questo è importante creare da subito degli utenti che abbiano delle possibilità di azione limitate per evitare seri problemi di sicurezza. Appena installato, MySQL ha un utente "root" che può accedere senza inserire alcuna password, in grado di compiere qualsiasi azione sul server. Quindi la prima cosa da fare adesso è quella di assegnare una password a "root" in modo da evitare che chiunque possa entrare e fare danni senza incontrare alcun blocco.
Attenzione perché quello che stiamo per fare è estremamente importante: MySQL è un server e in quanto tale esso permette l'accesso a chiunque si trovi nella stessa rete. Questo significa che se il server è collegato a Internet, CHIUNQUE potrà accedere al server! Naturalmente la possibilità di effettuare delle operazioni su di esso sarà vincolata al fatto di avere un nome utente e una password di accesso.

Iniziamo assegnando una password all'utente "root". La password va inserita tra virgolette, come nell'esempio.

mysqladmin -u root password "mia_password"

Per assicurarci che MySQL abbia registrato il cambiamento, ricarichiamo le tabelle di accesso:

mysqladmin -u root reload

Se appare un messaggio d'errore, va tutto bene :)) Questo infatti significa che d'ora in poi dovrete inserire la password per operare sul server.

Proviamo ora a vedere se la password viene riconosciuta, ad esempio esaminando i parametri di lavoro del server:

mysqladmin -u root -p status

Appena premuto invio vi verrà richiesta la password. Mentre la scriverete non apparirà nulla; non preoccupatevi, è una misura di sicurezza per evitare che qualche curioso, sbirciando, riesca a vedere quanto è lunga la password.
-u root indica a MySQL che volete accedere con il nome utente "root"; -p indica che vi dovrà essere richiesta la password per eseguire l'operazione. Come abbiamo visto omettendo -p il server si rifiuta di compiere l'operazione.

Adesso dovrete inserire la password anche per fermare il server:

mysqladmin -u root -p shutdown

Indice | Pagina seguente >>



 
 
 
Home > php > ...   © 1999-2017 Risorse.net, tutti i diritti riservati