Risorse per webmaster

L A   C O M U N I T À   V I R T U A L E   I T A L I A N A   P E R   W E B   M A S T E R S

 
      Tecnologie
      HTML
      CSS
      DHTML
      FLASH
      ASP
      PHP
      JSP
      PERL
      XML
      SMIL
      WIRELESS
      PALMARI
      APACHE
      MYSQL
      PICOSQL
 
      Grafica
 
      Servizi
 
      Raccolte
 
      Recensioni
 
      Analisi
 
      Disclaimer

   Per tutti
 
  .: Magazine
  .: Editor
  .: Appunti
  .: Gratis
  .: Scripts
  .: Components
 
   Home page

Comunicati stampa
Proposte di viaggio
Prenotazione hotel
Prenota vacanze
Accessori palmari
Cerca alberghi
Guide turistiche


Livello di difficoltà:Livello di difficoltà: alto  
Php, acronimo di Hypertext pre processor, è una tecnologia server side che permette di programmare con i Web servers Apache. Il suo funzionamento è simile ad Asp di Microsoft con Iis, le pagine vengono compilate dal server ed inviate, come mero Html, al client.
 

Guida a Php

Hypertext preprocessor
Pubblicità

Maiuscole e minuscole

Molto spesso vedo che si fa confusione tra questi due concetti: i nomi delle variabili sono case sensitive, mentre le parole chiave e i nomi delle funzioni NON lo sono!

Per i newbie:
Che cosa vuol dire "case sensitive"? Significa che il PHP è sensibile alla differenza tra maiuscole e minuscole, un po’ come i nomi dei file in Unix: $pippo è diversa da $Pippo, che a loro volta sono diverse da $PIPPO, ovvero le tre variabili dai nomi simili possono avere valori diversi.

Un esempio per chiarire le idee:

print("Questa frase viene visualizzata");
PRINT("Ma anche la funzione PRINT() funziona :-)");

Come vedremo ora lo stesso discorso non vale con i nomi delle variabili:

$miavariabile = 1;
$MiaVariabile = 2;

echo $miavariabile;
echo $MiaVariabile;

Per chi programma in Visual Basic:
Ricordatevi che i nomi delle variabili sono case-sensitive, altrimenti perderete delle ore a cercare bug che in realtà bug non sono...

Array

Desidero dedicare un po’ più di attenzione agli array (in italiano anche chiamati ‘matrici’). Gli array in PHP sono un ibrido tra gli array ordinati e gli array associativi. Questo significa che è possibile utilizzare la stessa sintassi per lavorare con entrambi i tipi di array, compresi gli array indicizzati con numeri consecutivi a partire da 0, quelli indicizzati con stringhe, quelli indicizzati con numeri non consecutivi e quelli indicizzati sia con numeri che con stringhe. Questo di fatto li rende uno strumento potente e versatile, capace di coprire molte esigenze nell’organizzazione dei dati.

Vediamo alcuni esempi:

$primo_array = array(2, 4, 5, 8, 9); // Questo array è contiene numeri non
                                    // consecutivi, ma è indicizzato da
                                   // numeri interi consecutivi da 0 a 4

echo $primo_array[3];      // Visualizzerà sulla pagina il valore 8
$secondo_array = array("Uno" => 1,
                       "Due" => 2,
                       "Tre" => 3); // Questo è un array
                                   // associativo indicizzato da stringhe.

// Quello che sta a sinistra dell’operatore ‘=>’ è l’indice, quello che sta a
// destra è il valore associato a quell’indice.

echo $secondo_array["Due"];       // Visualizzerà il valore 2.

$terzo_array = array(5 => "Quinto",
                     "Sesto",
                     "Settimo",
                     "Ottavo");
                               // In questo caso gli indici dei valori
                       // successivi a "Quinto" verranno assegnati
                      // consecutivamente a partire da 6


echo $terzo_array[7];    // Visualizzerà il valore "Settimo".


Indice | Pagina seguente >>



 
 
 
Home > php > ...   © 1999-2017 Risorse.net, tutti i diritti riservati