Risorse per webmaster

L A   C O M U N I T À   V I R T U A L E   I T A L I A N A   P E R   W E B   M A S T E R S

 
      Tecnologie
      HTML
      CSS
      DHTML
      FLASH
      ASP
      PHP
      JSP
      PERL
      XML
      SMIL
      WIRELESS
      PALMARI
      APACHE
      MYSQL
      PICOSQL
 
      Grafica
 
      Servizi
 
      Raccolte
 
      Recensioni
 
      Analisi
 
      Disclaimer

   Per tutti
 
  .: Magazine
  .: Editor
  .: Appunti
  .: Gratis
  .: Scripts
  .: Components
 
   Home page

Comunicati stampa
Proposte di viaggio
Prenotazione hotel
Prenota vacanze
Accessori palmari
Cerca alberghi
Guide turistiche


Livello di difficoltà:Livello di difficoltà: alto  
Php, acronimo di Hypertext pre processor, è una tecnologia server side che permette di programmare con i Web servers Apache. Il suo funzionamento è simile ad Asp di Microsoft con Iis, le pagine vengono compilate dal server ed inviate, come mero Html, al client.
 

Guida a Php

Hypertext preprocessor
Pubblicità

Espressioni condizionali

if

La sintassi dell’espressione if è piuttosto semplice:

if(<condizione>)
{
       // se la <condizione> è vera viene eseguito questo codice
}

if... else

E’ possibile usare anche l’else (altrimenti) per creare situazioni più complesse:

if(<condizione>)
{      // se la <condizione> è vera viene eseguito questo codice...
}
else
{
       // ...altrimenti viene eseguito questo codice
}

if... elseif... else

Inoltre per creare delle catene di valutazioni è possibile usare l’elseif, vediamo come funziona:

if(<condizione_1>)
{
       // se la <condizione_1> è vera viene eseguito questo codice
}
elseif(<condizione_2>)
{

       // altrimenti viene valutata la <condizione_2>
}
else
 {
       // se entrambe le condizioni sono false allora viene eseguito questo codice
}

Vediamo un esempio che utilizza quello che abbiamo imparato

if($a) {
       echo "a è VERA";
}
elseif($b) {
       echo "b è VERA";
}
else {
       echo "Né a né b sono vere";
}

Loop

do... while

do
{
   <istruzione>
}
while(<condizione>);

Il costrutto do... while esegue una certa istruzione una prima volta, valuta una condizione e se questa è vera ripete l'istruzione continuamente fino a quando la condizione diventa falsa.

do {
       $variabile = una_funzione();
}
while ($c);

while

while(<condizione>)
{
   <istruzione>
}

Il costrutto while valuta la condizione, se questa è vera esegue l'istruzione continuamente fino a quando la condizione diventa falsa.

while($d) {
       echo "ok<br>\n";
       $d = una_funzione();
}

for

if(<inizio>; <condizione>; <incremento>)
{
   <istruzione>;
}

Il costrutto for ha una sintassi leggermente più complessa poiché accetta tre parametri invece di una sola condizione, come in tutti i costrutti che abbiamo visto fino a questo momento. Di solito for si usa nelle operazioni che devono seguire un conteggio, e adesso capiremo perché:
Il primo parametro <inizio> è il punto di partenza del conteggio. Di solito si inizializza la variabile che funge da contatore. Nell'esempio seguente la variabile contatore è $i, che viene inizializzata a 0.
Il secondo parametro <condizione> è l'espressione che viene valutata ad ogni ciclo; l'istruzione contenuta fra le parentesi graffe viene ripetuta fino a quando l'espressione diventa falsa. Nell'esempio seguente l'istruzione print... verrà eseguita per 10 volte.
Il terzo parametro <incremento> è l'operazione che deve essere eseguita ad ogni ciclo; solitamente si incrementa il contatore. Nell'esempio seguente ad ogni ciclo si incrementa di 1 la variabile $i.

for($i = 0; $i < 10; $i++) {
       print "i = $i<br>\n";
}


Indice | Pagina seguente >>



 
 
 
Home > php > ...   © 1999-2017 Risorse.net, tutti i diritti riservati