Risorse per webmaster

L A   C O M U N I T À   V I R T U A L E   I T A L I A N A   P E R   W E B   M A S T E R S

 
 
      Tecnologie
      HTML
      CSS
      DHTML
      FLASH
      ASP
      PHP
      JSP
      PERL
      XML
      SMIL
      WIRELESS
      PALMARI
      APACHE
      MYSQL
      PICOSQL
 
      Grafica
 
      Servizi
 
      Raccolte
 
      Recensioni
 
      Analisi
 
      Disclaimer

   Per tutti
 
  .: Magazine
  .: Editor
  .: Appunti
  .: Gratis
  .: Scripts
  .: Components
 
   Home page

Partner
Comunicati stampa
Proposte di viaggio
Prenotazione hotel
Prenota vacanze
Accessori palmari
Cerca alberghi
Guide turistiche

versione stampabile Mostra una versione adatta per la stampa  

Livello di difficoltà:Livello di difficoltà: medio  
picoSQL è un DBMS tutto italiano che consente l'archiviazione di dati. E' un database giovane ma molto promettente, che supporta subquery, store procedures, ODBC, JDBC e il classico linguaggio SQL.
 

iSQLViewer

Guida a picoSQL
iSQL(IndependentSQL)-Viewer è una applicazione OpenSource JDBC 2.0-compatibile per l'amministrazione/interrogazione di DB, non è realizzato da Picosoft.

Progettato per mostrare le caratteristche per tutti i driver compatibili JDBC. Ha un supporto per Interactive Transactions, Running Batches, Schema Viewing, e per diversi filtri di import e export.



  • Numero release attuale: 6
  • Ambienti: Cocoa (MacOS X), Win32 (MS Windows), X11 Applications
  • Rivolto a: Sviluppatori, amministratori di sistemi
  • Tipo di Licenza: Mozilla Public License 1.1 (MPL 1.1)
  • Linguaggio di default: Inglese
  • Sistemi Operativi: Windows, OS Independent, Linux
  • Linguaggio di sviluppo: Java
  • Cratteristiche: Front-Ends, Software Development, Systems Administration

Project UNIX name: isql Registered: 2000-09-11 08:26 Home Directory del progetto iSQLViewer

Se si dispone di Java sul proprio computer, si può lanciare

iSQLViewerTest.sh (Unix/Linux)
iSQLViewerTest.bat (Windows)

Apparirà la mappa di iSQLViewer di caricamento e, subito dopo, la finestra principale:


Guarda l'immagine con le sue dimensioni originali

La finestra principale è divisa in tre parti:

  • parte superiore: area in cui si potranno digitare i comandi SQL;
  • parte centrale: aera in cui comparirà una tabella contenente il risultato della query;
  • parte inferiore: area in cui compariranno i messaggi di errore, di warning o di ok.

Ora possiamo conneterci al driver picoSQL dal menù Services selezionando picoSQL ma vediamo prima come è configurato il driver picoSQL in iSQLViewer.

Nella distribuzione il driver jdbc "picoSQL" è già configurato in iSQLViewer, infatti se dal menù Tools si seleziona Service Manager:


appare la finestra corrispondente:



Dove i valori presenti nei campi JDBC Driver e JDBC URL sono illustrati nella pagina dedicata a jdbc.

Ora ci connettiano al driver jdbc, per cui, tornando nella finestra principale, come già detto, nel menù Services, selezioniamopicoSQL:


Nello stesso menù abbiamo l'item Disconnect: operazione per disconnetterci dal driver.

Se la connessione è andata a buon fine, nella finestra inferiore appare:


Guarda l'immagine con le sue dimensioni originali

Ora selezionando dal menù Tools l'item JDBC Explorer ..., possiamo visualizzare le seguenti informazioni sul database:

  • TABLE: qui sono visualizzate le tabelle appartenenti al database.
    N.B. le tabelle __TABLES,__COLUMNS e __VIEWS sono tabelle di sistema dove sono memorizzate le tabelle, le colonne e le viste del database.
  • per ogni singola tabella si visualizzano le sue caratteristiche
    (nell'esempio in figura si visualizzano le 3 colonne della tabella GENERE: DESCRIZIONE, GENERE, ID_GENERE);
    • Column(s): qui sono elencate le colonne della tabella e selezionado una colonna appaiono le sue caratteristiche.
    • Indicies: selezionando questa voce appaiono le informazioni sugli indici della tabella selezionata.
  • GeneralInfo: selezionado questa voce appaiono le proprietà del driver;
  • Table Type(s): qui appaiono i tipi di tabella supportati dal driver;
  • Data Type(s): vengono elencati i tipi di dato che riconosce il driver;


N.B. le voci Schema(s), Catalog(s), UserDataType(s) e Procedure(s) non sono supportate da picoDB.

Ora possiamo eseguire dei comandi SQL sul database, per esempio digitando la select seguente:
select genere.genere,autore.nome,autore.cognome, libro.titolo,editore.editore,libro.prezzo,libro.data_pubblicazione from genere,libro,autore, editore where genere.id_genere = libro.id_genere and autore.id_autore = libro.id_autore and editore.id_editore = libro.id_editore and autore.cognome = "Bertacca"

nella finestra superiore e premendo il tasto:


otteniamo il risulttao nella finestra centrale ed, in quella inferiore, gli eventuali messaggi:


Guarda l'immagine con le sue dimensioni originali

Premendo il tasto destro del mouse nella parte centrale della finestra principale, appare il menù:


mentre la stessa operazione eseguita nella parte ineriore della finestra principale, appare il menù:


Si possono anche eseguire degli script che contengono i comandi sql: nella distribuzione sotto picoSQL-xxx/.iSQL-Viewer/scripts sono state salvate le script per la select di esempio e quelle per ricreare e caricare il database di prova vedi Shell per DB test dove al posto dell'estensione sh qui si trova sql. Per esempio eseguiamo i due script createEXAMPLE.sql e loadEXAMPLE.sql:
per accedere alla finestra di configurazione degli script si deve premere il tasto:


La finestra di configurazione degli script è la seguente:


Guarda l'immagine con le sue dimensioni originali

dove è già stato selezionato nel campo SQL Batch File lo script createEXAMPLE.sql sotto la directory scripts proposta ed il iSQL Services picoSQL.

Ora con il tasto Next si accede alla finestra di configurazione del parser del file di script:


Guarda l'immagine con le sue dimensioni originali

e sempre con il tasto Next si accede alla finestra di esecuzione dello script:


Guarda l'immagine con le sue dimensioni originali

Il risultato è fornito in termini di solo messaggio nella finestra inferiore della finestra principale:


Guarda l'immagine con le sue dimensioni originali

Ora dobbiamo effettuare la Disconnect dal menù Services e riconneterci selezionando picoSQL sempre dallo stesso menù questo per permettere a iSQLViewer di registrare il cambiamento fatto sul DB.

Con le stesse modalità eseguiamo lo script loadEXAMPLE.sql ed otteniamo:


Guarda l'immagine con le sue dimensioni originali

Digitando ora select * from EXAMPLE ed eseguendo si ottiene:


Guarda l'immagine con le sue dimensioni originali

Infine, possiamo eseguire lo script dropEXAMPLE.sql per cancellare la tabella ricordandoci sempre si sconnetterci e riconneterci per vedere il database aggiornato. Ovviamente i comandi SQL dentro gli script potevano essere digitati direttamente nella parte superiore della finestra principale di iSQLViewer.

 

 
 
Home > picosql > documentazione > ...   © 1999-2017 Risorse.net, tutti i diritti riservati