Risorse per webmaster

L A   C O M U N I T À   V I R T U A L E   I T A L I A N A   P E R   W E B   M A S T E R S

 
 
      Tecnologie
      HTML
      CSS
      DHTML
      FLASH
      ASP
      PHP
      JSP
      PERL
      XML
      SMIL
      WIRELESS
      PALMARI
      APACHE
      MYSQL
      PICOSQL
 
      Grafica
 
      Servizi
 
      Raccolte
 
      Recensioni
 
      Analisi
 
      Disclaimer

   Per tutti
 
  .: Magazine
  .: Editor
  .: Appunti
  .: Gratis
  .: Scripts
  .: Components
 
   Home page

Partner
Comunicati stampa
Proposte di viaggio
Prenotazione hotel
Prenota vacanze
Accessori palmari
Cerca alberghi
Guide turistiche

versione stampabile Mostra una versione adatta per la stampa  

Livello di difficoltà:Livello di difficoltà: medio  
picoSQL è un DBMS tutto italiano che consente l'archiviazione di dati. E' un database giovane ma molto promettente, che supporta subquery, store procedures, ODBC, JDBC e il classico linguaggio SQL.
 

Introduzione

Guida a picoSQL
Il progetto di picoSQL nasce col nome di picoGateway nel 1995 come driver ODBC per file COBOL. Consiste di una DLL scritta in C++ su sistema operativo Windows 3.1. All'inizio lo sforzo principale viene fatto per ottenere una buona compatiblità con i front-end esistenti (principalmente MS-Access, MS-Query e VisualBasic) e per vedere come normalizzata una base dati formata da files COBOL che normalizzata non lo è mai.

Il successo ottenuto consente di sviluppare ulteriormente il prodotto, raffinando l'ottimizzatore delle query e implementando un SQL abbastanza esteso, a esclusione del DDL (Data Description Language).

Viene in seguito realizzata una versione client/server, chiamata PicoDb, capace di girare su UNIX e di gestire file in formato proprio (picoIsam) oppure interfacciando direttamente il file manager del COBOL Microfocus.

PicoSQL Open Sources viene distribuito sotto licenza GPL; esso deriva da PicoDb (che rimane un prodotto proprietario di Picosoft) con in più alcuni statement SQL-DDL (CREATE/DROP TABLE/INDEX) ed escludendo tutta la parte che riguarda la gestione dei file COBOL (tipi variabili COBOL, normalizzazione etc.). La libreria C/C++ che permette di accedere al database da programmi scritti in questo linguaggio usando le API ODBC 2.5 (modulo picoSqlNet) viene rilasciata sotto licenza LGPL; questo permette di linkarla anche con programmi che non hanno licenza GPL.

PicoSQL può essere utilizzato da applicazioni Windows (come MS-ACCESS, MS-Query, VB etc.) in modalità client/server utilizzando il driver ODBC picoSQLNet Può inoltre essere utilizzato da programmi Java tramite l'apposito driver JDBC compreso nella distribuzione. Può infine essere usato da programmi scritti in C e C++ tramite il suo set di API conforme a ODBC 2.5.

PicoSQL manca al momento di alcune caratteristiche comuni ai RDBMS commerciali più diffusi (come i concetti di schema e catalogo e la gestione dei permessi agli utenti che però può essere ottenuta usando i permessi del sistema operativo ospite) ma sono proprio queste mancanze a renderlo particolarmente semplice da installare e usare e veloce nelle connessioni e nelle query. Per questi motivi, a nostro avviso, è particolarmente adatto per applicazioni Internet nelle quali viene richiesta una connessione per ogni pagina HTML.
 

 
 
Home > picosql > documentazione > ...   © 1999-2017 Risorse.net, tutti i diritti riservati